STILI DI VITA CORRETTI

30 gennaio 2012

Alcune considerazioni sulla SALUTE e sugli STILI DI VITA CORRETTI

A cura del
Dott. Giovanni Iwanejko

La salute oggi è intesa come un diritto-dovere che coinvolge l’intera collettività, intendendo
tutti gli aspetti fisici e psichici dell’individuo al di là dell’assenza di patologie
e come uno stato di benessere globale.
La nostra salute è legata alla qualità della vita e soprattutto alle conseguenze dei
comportamenti spesso acquisiti durante la giovane età; la prevenzione e la promozione
di stili di vita sani sono gli strumenti più validi e importanti per affrontare le malattie del
nostro secolo come cardiopatie, ictus,diabete,obesità,tumore e malattie respiratorie.
è molto più facile prevenire un comportamento non corretto che non si è determinato
rispetto alla sua eradicazione.
L’educazione alla salute non deve rappresentare un intervento didattico sporadico, ma
deve essere un impegno costante nel tempo teso a portare all’interno delle istituzioni
scolastiche quell’attenzione dinamica e produttiva verso temi della salute,con riferimento
a stili di vita corretti e sani.
Stili di vita che la comunità mondiale sollecita e che la scuola ultimamente ha introdotto
nei suoi programmi educativi.
E l’azione educativa e formativa della scuola è sicuramente efficace per sostenere l’acquisizione
e la messa in pratica di stili di vita orientati al benessere ed alla prevenzione.
Ma anche alla famiglia, che rappresenta per il figlio un modello prioritario ed indiscusso
di riferimento, spetta il compito di educare ed al tempo stesso di affrontare la consapevolezza
di come modificare stili di vita scorretti, ormai radicati nelle abitudini giornaliere
della popolazione infantile nelle sue diverse fasce d’età.
Oggi i modelli comportamentali e di vita, dei bambini e degli adolescenti, sono sempre
meno motivati verso l’acquisizione di corrette abitudini per la salute e per il benessere
personale.
E se all’interno del nucleo famigliare si strutturano i primi modelli di comportamenti
corretti, sarà la scuola in collaborazione con le famiglie a rinforzarli e a favorirne l’acquisizione
e la messa in pratica; collaborazione e sinergie fra soggetti pubblici, coinvolti
nella promozione di stili di vita sani, saranno altresì importanti e offriranno un contributo
significativo alla cultura della salute e del benessere, migliorando la qualità della vita